Pubblicato da: mattiacivico | 12 gennaio 2009

a proposito di primarie

Non ho personalmente ancora maturato una preferenza per uno dei nomi che circolano…. non son quindi mosso dall’esigenza di fare strada o promuovere questo o quell’altro candidato.

Dico solo che qui dobbiamo fare una scelta chiara: o la classe dirigente e i candidati alle cariche monocratiche di governo li selezionano i partiti (legittimamente, s’intende… l’hanno sempre fatto) o la selezione scegliamo di affidarla agli elettori (come il PD peraltro dice di voler fare in ogni sua carta fondamentale)…. e allora non sono possibili i doppi turni.

Con le doppie primarie il messaggio sotteso è che prima il PD seleziona il “proprio” candidato, e poi lo confronta con quello di altri partiti….. (senza contare che credo che le primarie del PD non si faranno ma che verrà chiesto ai circoli di esprimersi….)

Ci lamentiamo così spesso delle divisioni interne e poi non riusciamo ad organizzare altro che fratture! Il sen. Tonini sul Trentino di giovedì, rifacendosi al regolamento nazionale e allo statuto del PD, chiarisce che i due percorsi (primarie del PD o primarie di coalizione, sono due percorsi alternativi e non consecutivi!!!

Allora: primarie sì, aperte agli elettori, coltivando e comunicando la fiducia che gli elettori sappanno fare la scelta giusta. Possano partecipare tutti gli elettori alle primarie, sia in quanto elettori, sia in quanto candidati: basterà sottoscrivere un manifesto e raccogliere congruo numero di firme (magari non troppo basso….) ! No, assolutamente no a primarie in cui costringiamo gli elettori ad avvallare le scelte che i partiti ritengono sagge, opportune, di buon senso. Non si va alle primarie con la pistola puntata alla tempia!

Annunci

Responses

  1. Temo che con l’andazzo attuale l’idea delle primarie per scegliere il candidato sindaco sia l’unico modo per togliere il PDt dalle secche in cui si è arenato a questo proposito. Non condivido l’idea che i candidati debbano essere sostenuti da un elevato numero di firme di sostenitori, poiché una numeroswità di firme non significa nulla e dice ancora meno sulle qualità del candidato e sulle sue idee per la città. Le primarie debbone essere di coalizione e non possono ridursi a due candidati come oggi si adombra. Penso poi che sia importante che la lista dei candidati del PDt debba anch’essa nascere sulla base di opzioni da parte degli iscritti. Non so quale possa essere la formula, ma diffido delle commissioni elettorali che quasi mai hanno dato prova di essere al di sopra delle parti ma mercatini fra aree di appartenenza.
    Buon lavoro, Mattia, ma dai una smossa al sito del PDt che è una delusione continua per insufficienza palese.

  2. non ho capito se sei favorevole o meno al doppio turno di primarie.
    roberto

  3. Le primarie non possono essere doppie: o sono di coalizione o sono del PD. Se fossero due fasi dello stesso processo succederebbe questo: nella prima fase si determina il candidato unico del partito e poi nella seconda lo si impone (pistola alla tempia? pena l’accusa di tradimento?) al proprio elettorato. Ci troveremmo di fronte al paradopsso che il PD selezione il candidato e ne chiede la ratifica al proprio elettorato…. vi sembran primarie queste? Bada bene… non è un ragionamento fatto sui nomi, ma sul metodo di scelta… Per me le primarie, piaccia o no, sono esattamente il processo inverso: i partiti riconoscopnio agli elettori la responsabilità di selezionare il candidato. Non esiste il candidato del PD che viene proposto agli elettori…. può esistere solo che gli elettori dicano al PD e alla coalizione quale sarà il candidato sindaco. Per far questo basta indicare una data entro la quale è possibile depositare la propria disponibilità supportata da congruo numero di firme. Semplice.
    Senza contare che non è neppure strategico “targare” un candidato come esclusivo del PD, tantomeno se è il sindaco reggente, sindaco in questo momento di trutta la coalizione. Noi lo targhiamo Pd e il candidato alternativo può invece dirsi il candidato di tutti…. mi pare anche sotto il profilo della strategia non esattamente lineare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: