Pubblicato da: mattiacivico | 22 ottobre 2010

Domenica si vota. Per la Comunità

La nostra crisi non è mai stata una crisi solamente economica o finanziaria.

Credo che in realtà siamo immersi in una profonda crisi politica, ovvero di rapporto fra noi cittadini e la comunità con le sue istituzioni ed organizzazioni. E’ evidente che vi è una responsabilità della classe politica, specie se penso al panorama nazionale.

Sono convinto che alle difficoltà si debba rispondere con l’assunzione di responsabilità, non con la demagogia e il gioco allo sfascio, sport praticato da molti. E’ ciò che abbiamo sempre fatto di fronte alle difficoltà . E’ la tradizione cooperativa e mutualistica della nostra terra. Unire nella difficolta, per avvicinare le risorse e le competenze. Questo è ciò che oggi sembra mancare: la consapevolezza diffusa che mutualità e cooperazione, solidarietà e responsabilità sono parte della nostra identità. Gli eventi e gli esempi non confermano sempre fedeltà a questa identità.  E proprio a questo insieme dobbiamo porre rimedio.
Dare alle Comunità più responsabilità e autonomia è la strada, la nostra strada, per confermare che vogliamo una politica vicina ai bisogni delle persone e vicina alle risorse che le persone e i territori esprimono. La Comunità è una straordinaria occasione di unità. E’ uno strumento per i Comuni di organizzare in forma coordinata e cooperativa nuove competenze e nuove risorse.
La riforma del welfare approvata nella scorsa legislatura e la riforma della sanità approvata a luglio assegnano alla Comunità un ruolo strategico nella progettazione di servizi. Concretamente. Sarà la comunità a decidere l’organizzazione sul territorio del sistema delle RSA, dei servizi domiciliari ai non autosufficienti, ai servizi in ambito di integrazione socio sanitaria, di centri diurni per le persone con disabilità. Sarà la comunità a organizzare l’edilizia scolastica, il sistema per la gestione dei rifiuti, l’urbanistica. Sono competenze concrete che, assegnate ai Comuni, vanno gestite insieme, nell’ambito della stessa Comunità.
Abbiamo bisogno della disponibilità di persone capaci di interpretare la politica come un momento di responsabilità condivisa. Abbiamo certamente bisogno di persone che siano disponibili a fare fatica, a lavorare per la propria Comunità. A riaffermare concretamente che la politica è sforzo di cooperazione per il bene della propria comunità.
Abbiamo bisogno di una chiara prova di unità.
Andare a votare domenica 24 ottobre è una importante assunzione di responsabilità. E’ un modo concreto per non chiamarsi fuori, ma al contrario dire alla propria comunità che si è presenti, pronti a fare la propria parte.
Qui di seguito trovi il link al sito del Partitodemocratico del Trentino dove sono illustrati candidati e programmi.
Disponibile, a chi me lo chiede, di segnalare anche qualche candidato che ho scelto di sostenere e di cui conosco direttamente il profilo
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: