Pubblicato da: mattiacivico | 7 marzo 2018

Facciamo primavera?

B68DBE42-B8C9-47B8-8AD3-8ACE199587BFSul voto di domenica.

Forse é stata l’aria nazionale, forse sono risultate incomprensibili alcune candidature, forse siamo stati percepito come eccessivamente conservatori, forse la campagna é stata sottotono, forse il voto di domenica é una critica diretta a Renzi, forse il tema della sicurezza e dei migranti hanno fatto la differenza, forse le fake news, forse la spaccatura della sinistra, forse i voti di Monti….

Le analisi si susseguono, ma nessuna delle ragioni precedenti centra a mio avviso appieno il punto.

La bocciatura di domenica non é solo una critica al “cosa” abbiamo fatto e abbiamo proposto di fare: siamo oltre al merito. Sia chi ha vinto sia chi ha perso non lo ha fatto sulla base delle promesse o della propria esperienza concreta. E questo, attenzione, riguarda anche la Lega e il M5S. Chi li ha votati non pensa che Traini, il cecchino di Macerata, sia un eroe nazionale (e comunque la sua immagine con il tricolore sulle spalle é una ferita) o che si possa davvero uscire dall’Euro.

É come se gli elettori si fossero messi il cuore in pace: in campagna elettorale le balle volano e non contano. Nessuno si scandalizzerà se non avremo il reddito di cittadinanza o se non avremo la Flat Tax. Allora cosa conta? Oggi più che mai conta più del “cosa” il “come”.

Il tema che propone questo voto a mio avviso riguarda soprattutto il “come” si fa politica o “come” si selezionano le candidature. E il “come” sottende sempre il “perché”.

Indubbiamente Lega e M5S sono stati percepiti come più “popolari”, meno elitari e meno distanti. Meno conservatori, meno attaccati a quel potere con cui i cittadini si confrontano e scontrano tutti i giorni.

Il punto di riflessione per noi dovrebbe essere questo. Cosa facciamo del potere che ci é consegnato? Come lo esercitiamo (e dunque “perchè” e “per chi”)? Dove vengono discusse le decisioni che vogliamo prendere? Come vengono selezionate le classi dirigenti? Conta più la fedeltà o la lealtà? Vale a Roma come a Trento.

A me pare che su questo piano, lo dissi inascoltato e avversato già anni fa, la nostra coalizione locale debba dare un segnale più forte ed incisivo. Più al servizio e meno al potere: il potere come strumento e mai come fine. Valorizzare la lealtà e meno la fedeltà. Meno filiere e più comunità.

Per il Pd e per la coalizione la strada da imboccare mi pare dunque ineludibile: aprire porte e finestre, rifondarsi in un processo partecipativo vero e senza filtri e dunque immettere nel presente segni concreti di futuro.

Apriamo da subito una profonda riflessione sul partito, ritornando alle nostre origini, ai valori fondativi. Apriamo lo spazio di una comunità politica con chi ci sta e si riconosce nei valori del centrosinistra autonomista; recuperando quelli che abbiamo perso per strada (coltiviamo il desiderio e l’impegno di riprendere il cammino comune con chi sta alla nostra sinistra), ricostruendo un sano dialogo con le forze autonomiste in una imprescindibile cornice regionale, intensificando il dialogo con le espressioni civiche sul nostro territorio. Chiedendo anche ai nostri attuali alleati di fare lo stesso sforzo di ridefinizione e consolidamento della propria identità e forza.

Non basterà ad ottobre dire quello che abbiamo fatto, che avremmo voluto e vorremo fare: dovremo presentarci con umiltà e con una credibilità che solo un cambiamento concreto già avvenuto potrà darci. Dovremmo dire oggi ai nostri elettori delusi: abbiamo capito, abbiamo sbagliato, cambiamo passo.

É già autunno, l’inverno é alle porte. Facciamo primavera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: